Privacy Policy & Cookie | CHANGE LANGUAGE  

Vivere di nobiltÀ artigiana


La Baldassare Agnelli sarebbe divenuta in breve tempo un'impresa che oggi chiameremmo "leader". Allora non usava Baldassare Agnelli questa parola, Baldassare non la pronunciò mai. Gli bastava esser fiero di avere, a libro paga, dei gran bravi lavorat ori, delle maestranze 'super' che piegavano l'alluminio ai desideri di un mercato che imparava ad amare il suo luccicante charme.

Funzionava così: tutto quello che l'alluminio per le sue doti poteva offrire veniva studiato, progettato e prodotto dalla nostra fabbrica, compresi gli "elmetti da parata" per le sfilate ufficiali di una epoca ormai lontana. Per tanta intraprendenza Baldassare divenne negli anni '30 uno dei più giovani Cavalieri del Regno. Con l'alluminio della "Fabbrica Agnelli" prese corpo una vastissima merceologia: dagli oggetti d'uso quotidiano alle pentole e alle tramogge, dalle caldaie ai semilavorati, dai serramenti ai componenti industriali..
Col senno di poi possiamo affermare che l'ingegno non è mai venuto meno nelle nostre fabbriche.

Non ci credete? Venite a visitare il nostro piccolo Museo: scoprirete che l'alluminio Agnelli ha attraversato tutti i fronti e l'intero stivale già all'epoca della prima guerra mondiale con celeberrimi prodotti.
È l'unico materiale, del resto, che può vantare di aver fatto proprio la gavetta...


L'eredità e il grande senso di responsabilità di Baldassare sono stati raccolti negli anni '50 dal figlio Angelo.
E poi, ecco arrivare la nuova generazione, e dopo altri due decenni
ecco una nuova generazione ancora.


Tutto questo per affermare che il successo del nostro Gruppo
e delle industrie Agnelli nelle loro specificità,
nasce da un bell'album di famiglia, dove il racconto dei sacrifici,
delle vocazioni imprenditoriali
dei sogni realizzati "si fa" primo libro di scuola.